Il racconto: la storia della vita di Cristo

Il percorso di visita alle cappelle del Sacro Monte segue la trama narrativa della storia della vita di Cristo.

La prima cappella, all’ingresso del Sacro Monte rappresenta il peccato originale che è l’antefatto e la motivazione della storia della salvezza e del sacrificio di Cristo per redimere l’umanità. Nel Vallone dell’Inferno, una zona naturale caratterizzata da un bosco di faggi, sono collocati i nuclei più antichi: Nazaret con l’Annunciazione (c.2), la Visitazione (c.3) e il Primo Sogno di Giuseppe (c.4) e il complesso di Betlemme, che riunisce le tappe connesse alla nascita, l’Arrivo dei Magi (c.5), la Natività (c.6), l’Adorazione dei pastori (c.7), la Circoncisione (c.8) e il Secondo sogno di Giuseppe (c.9).

 

 

 

 

Seguono, al di sotto della Basilica, a nord, le altre tappe dell’infanzia realizzate: la Fuga in Egitto (c.10) e la Strage degli innocenti (c.11). Quindi il Battesimo (c.12) e gli episodi della vita pubblica di Cristo e i miracoli che si snodano lungo il percorso che porta alla chiesa, in un contesto di giardino: le Tentazioni nel deserto (c.13), la Samaritana al pozzo (c.14), il Paralitico risanato (c.15), la Resurrezione del figlio della vedova di Naim (c.16), la Trasfigurazione (c.17), la Resurrezione di Lazzaro (c.18) fino all’Ingresso in Gerusalemme (c.19). Si giunge così alla piazza della Basilica dove, sotto il porticato si allineano i misteri dell’Ultima cena (c.20), dell’Orazione nell’orto (c.21), e dei Discepoli dormienti (c.22). Il percorso prosegue sotto la galleria fra le due piazze dove si incontra la Cattura di Cristo (c.23).

 

 

 

La piazza dei Tribunali nei singoli palazzi che fingono i Tribunali sono inscenate le prime due tappe del giudizio di Cristo davanti a Pilato (c.27), e il giudizio davanti a Erode (c.28), Caifa (c.25) e Anna (c.24). Nel Palazzo di Pilato sono raccolti i momenti salienti del giudizio e della storia della Passione, dalla Flagellazione (c.30) all’Incoronazione di spine (c.31), all’Ecce Homo (c.33) e alla Condanna (c.35).

Isolata sorge la cappella della Salita al Calvario (c.36). Segue il complesso del Calvario con l’Affissione alla croce (c.37), la Crocifissione (c.38) e la Deposizione (c.39) e, subito sotto, la Pietà (c.40) e la Deposizione nella Sindone (c.41). Infine il Sepolcro (c.43) e le due cappelle di san Francesco e di san Carlo (c.44). Tappa finale della storia della Salvezza sono l’Assunta e la Madonna dormiente all’interno della Basilica

© Copyright Ente di Gestione dei Sacri Monti 2013. All rights reserved.